#54

In una società in cui le cose cambiano rapidamente e senza preavviso, rischiava di passare inosservata la nuova proposta avanzata dal CNIR (Comitato per la Nuova Interpretazione della Religione) di spostare la data del Santo Natale al 13 di febbraio. Sebbene i maggiori organi di informazione abbiano snobbato la notizia per dare spazio a nuovi inserti pubblicitari dei produttori di pandoro e panettone, The Oslo Review ha voluto invece capire meglio le motivazioni di tale cogente proposta.
«È ormai chiaro che il 25 dicembre è una data scelta secondo un retaggio pagano e anti-religioso» ci ha spiegato una persona del Comitato. «Noi vogliamo ripristinare un giusto percorso logico e spirituale della nascita di Iesus Christus, detto informalmente Gesù, e in attesa di avere riscontri precisi vorremmo che il Natale venisse spostato verso un periodo più in linea con le notizie pervenuteci dal Nuovo Testamento, che dovrebbero abbracciare un lasso di tempo compreso tra febbraio e aprile.»
Le reazioni non sono state molte e violente come spesso capita nell’era delle reti sociali (in inglese: social network). Anzi, parecchia gente ha reagito sorpresa all’esistenza di questa cosa dello spostamento del compleanno di Iesus Christus.
«Non ne sapevo nulla. Comunque è uno schifo!» ha esclamato un signore vestito.
«L’importante è che non si perda lo spirito del Natale, i regali, i cantuccini nel Vin Santo benedetto, eccetera» ha bofonchiato una studentessa di Economia delle Persone.
«Sono le solite trovate pubblicitarie: come si fa a spostare una cosa grande come la nascita di Nostro Signore Iesus Christus?» ha invece risposto una signora incappucciata nei pressi della sua abitazione. Anche se in seguito ci ha domandato: «Ma la cosa dei saldi?» Quesito scottante a cui abbiamo risposto con un perentorio «Grazie.»
Il consiglio che diamo ai nostri affezionati lettori è quello di informarsi bene non solo sul futuro di questa proposta, ma anche di rileggere con attenzione i testi sacri (riga per riga) allo scopo di sviluppare un’approfondita competenza specifica e capire se questo spostamento va bene oppure no, e infine twittare l’opinione. Ovviamente, il consiglio vale anche per i cosiddetti “atei” e le persone di religioni strane o sbagliate, alle quali per ottusità non importa assolutamente nulla della nascita del Redentore Iesus Christus ma ci tengono comunque a fare e ricevere regali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...