#51

Gentile Direttore,
Le scrivo a nome di altri.
Il clima qui in redazione non è dei migliori a causa di alcuni comportamenti da Lei attuati durante la giornata, soprattutto in concomitanza con i pasti. Digerire è importante, sul luogo di lavoro in particolare, in quanto la cattiva digestione può portare un senso di malessere (in certi casi la morte) incompatibile con la performance lavorativa che, come Lei stesso usa dire, «è una delle prime cose». Il fatto che Lei orbiti intorno alle nostre scrivanie come un satellite mentre mangiamo, e che addirittura si fermi alle nostre spalle, tossendo ed emettendo suoni (ad es. di deglutizione) non è ben visto da alcuni redattori. Uno, in particolare, si è così espresso: «No!» riferendosi a qualcosa.
Un altro aspetto che vorrei portare alla Sua attenzione riguarda l’acqua: comprendiamo le Sue (cioè di Lei, del Direttore) convinzioni circa la salute e lo stare bene al mondo, ma obbligare i dipendenti a bere quando non ne hanno voglia risulta problematico, come può facilmente evincere da questo messaggio che mi è stato chiesto (in forma anonima) di farLe pervenire: «Non ho sete». Inoltre la fobia dei liquidi è un disturbo compulsivo molto frequente negli umani e si dà il caso che due persone ne siano affette: di qui la richiesta di sospendere tale regola o, quantomeno, di addolcirla, includendo (proposta) nello spettro dei “liquidi” anche i “solidi”.
Veniamo adesso agli orari di lavoro. Gentile Direttore, vivere è importante, come Lei ben sa, e fare le cose è un’attività fondamentale per la natura umana. Il suo stratagemma di dividere la giornata in ore da due ore ciascuna non incontra il nostro favore, dunque preferimmo di no. Altre lamentele che mi sono pervenute e che io Le rigiro col rispetto dovuto riguardano: pavimentazione, rubinetteria, il peperoncino, il portiere dello stabile (è troppo alto per il 76% dei redattori), la totale assenza di candeline profumate e finestre. Inoltre il motto aziendale è troppo lungo da leggere e da mandare a memoria e comunque non è ben chiaro al 99% dei colleghi «per il numero eccessivo di verbi». La maggior parte dei colleghi, recitandolo, si limita a muovere la bocca senza emettere suoni.
Tutto il gruppo lavorativo, infine, spera che la minaccia di sostituirci in blocco con oggetti non venga portata a termine.
Grazie per l’attenzione e buon lavoro a tutte le persone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...