#37

La notizia è ormai di dominio pubblico: l’Italia è spacciata. Partita dal blog di un tizio di Trieste, la triste novella si è diffusa in rete, tra siti del web, portali Internet e pagine on-line, fino ad approdare nelle redazioni dei giornali importanti della carta stampata. Un influente quotidiano, infatti, ha titolato: «L’Italia spacciata? Pare proprio di sì» scatenando un putiferio di reazioni. Abbiamo chiesto a un esponente della politica se è proprio vero che l’Italia è spacciata.
«Be’, la situazione è grave. Non so se arriverei a dire che è spacciata, ma insomma, è una cosa grave, proprio grave.»
Ormai in strada non si parla d’altro. Al bar, alle Poste, dal macellaio, e anche nei locali di tendenza dell’élite, il brusio è sempre lo stesso: l’Italia è spacciata. Ma ora tutti si chiedono: è una cosa definitiva? Ci sarà una ripresa che potrà annullare lo spacciamento in cui versa il nostro amato Paese? O dovremmo già dire “beneamato”?

Secondo il colorito vicino di casa di qualcuno le cose stanno così: «Arrivati a questo punto possiamo solo credere nelle fenici. È una merda totale.»
Ma dal mondo ecclesiastico arriva un segnale di speranza. Pare che una suora abbia detto alla madre di un bambino del suo oratorio: «È un bimbo capriccioso ed egoista e non ascolta nessuno, ma non è troppo tardi per inculcargli il rispetto. Gesù Cristo deve entrare dentro di lui.» La mamma, e non solo lei, ha visto nelle parole della suora un messaggio di speranza per l’Italia intera: e se Gesù Cristo entrasse dentro tutti noi? Forse l’Italia non sarebbe più spacciata. Intanto se ne sta discutendo in Parlamento, dove c’è chi sta preparando un disegno di legge per fare entrare Cristo. Nel frattempo, teniamo duro. Ma teniamo anche d’occhio la rete Internet per capire a che punto siamo, dove stiamo andando, in attesa di un nuovo segnale di speranza dai blog. In bocca al lupo a tutti gli italiani.

Annunci

10 thoughts on “#37

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...