#3

– Che cosa sta facendo?
– In questo momento stretching per i quadricipiti.
– Perché?
– Be’, è indicato prima di cominciare l’attività fisica vera e propria.
– Cosa significa che “è indicato”?
– Fare stretching. Per i muscoli.
– Fa stretching solo per i quadricipiti?
– No, certo. Poi lo farò anche per i tricipiti, per i dorsali e per i bicipiti. La schiena, soprattutto. È importante.
– Quanti anni ha lei?
– Trentasei.
– E si sente in forma?
– Direi di sì.
– Fa attività fisica per migliorare il suo stato o per conservarlo così com’è?
– Bella domanda.
– Che cosa risponde?
– Per mantenerlo così com’è.
– Quindi si piace.
– In che senso?
– Le piace il suo aspetto fisico attuale?
– Abbastanza, sì.
– Come mai allora ha deciso di iniziare a fare esercizio fisico?
– Gliel’ho detto: per mantenermi così.
– Quante volte viene in palestra di solito?
– Due o tre volte alla settimana.
– Tutto l’anno?
– Tranne agosto, perché vado in vacanza e comunque la palestra chiude.
– Paga molto?
– No, l’abbonamento è onesto.
– Quanto?
– 460 euro all’anno.
– Ha pagato in un’unica soluzione o a rate?
– Ho scelto le rate.
– Come mai?
– Non si può mai sapere.
– Che cosa intende dire?
– Sa, con i tempi che corrono.
– Intende dal punto di vista economico?
– Certo.
– Non trova immorale spendere soldi in attività fisica?
– Meglio non pensarci. Comunque io faccio beneficenza.
– Come la fa?
– Ho la tessera di Emergency.
– Non trova una contraddizione nel fare fitness per migliorare lo stato di salute, e quindi per vivere più a lungo, e contemporaneamente dover aspettare la morte per essere ripagata della sua condotta morale?
– Non ci avevo mai pensato.
– Come continuerà il suo esercizio?
– Farò ancora stretching per venti, anzi quindici minuti. Adduttori, glutei a terra e qualcosa alla sbarra.
– Dia qualche consiglio pratico a chi volesse cimentarsi con l’attività fisica.
– Costanza, soprattutto. Senza dimenticare che anche l’alimentazione è importante.
– Lei segue qualche dieta?
– Mi limito a fare attenzione.
– Cioè?
– Niente carboidrati a cena, molti legumi e verdure. Carne e pesce almeno tre volte a settimana e tanta frutta, soprattutto a colazione.
– Dolci?
– Il minimo indispensabile.
– Alcolici?
– Quasi niente. Vino, al massimo. Poco e mai lontano dai pasti.
– C’è un esercizio che le crea più fatica di altri?
– Allenare gli addominali.
– Questo tipo di esercizi li svolge a terra o usa dei macchinari?
– Preferisco usare dei macchinari: ho paura di infortunarmi alla schiena.
– E per le gambe?
– Semplice squat.
– Niente attrezzi?
– No, temo di sbagliare carico e di procurarmi danni ai legamenti.
– Corsa?
– Corro, sì.
– Qui in palestra o all’aperto?
– Più che altro sul tapis roulant. Così tengo sotto controllo frequenza cardiaca e chilometraggio.
– Riesce a fare buoni tempi?
– Sto puntando a percorrere dieci km in meno di cinquanta minuti.
– È un traguardo ancora lontano?
– No, ci sono quasi.
– Le darà soddisfazione farcela?
– Sì, credo di sì.
– Lei abita qui vicino?
– No.
– Usa la macchina?
– Sì.
– Le piace guidare?
– No, sono sempre in tensione quando sono al volante.
– Preferirebbe usare il taxi?
– Se potessi permettermelo girerei solo in taxi.
– Le piace questa palestra? Al di là del prezzo, intendo.
– Sì è molto luminosa e poi ci sono i dvd gratis.
– Lei è single?
– Diciamo di sì.
– Può essere più specifica?
– Preferirei di no.
– Grazie e arrivederci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...