#2

via Mario BroglioProsecuzione naturale di via Paul Cézanne, via Mario Broglio sfocia in via Casale Ferranti. Sprovvista di esercizi commerciali – comunque presenti nel circondario a pochi isolati di distanza – la strada presenta alcuni vantaggi dal punto di vista abitativo: le ultime misurazioni fonometriche, per esempio, hanno rivelato un inquinamento acustico trascurabile, soprattutto grazie alla scarsità di traffico veicolare e attività commerciali, artigianali o ricreative. Dotata di due sensi di percorrenza, sul lato destro (venendo da via Casale Ferranti) è possibile parcheggiare gratuitamente con disco orario visibile sette giorni su sette h24. Un vantaggio psicologico non indifferente per una cittadinanza prostrata dalla ricerca dello spazio della dimensione giusta per la propria vettura; in via Mario Broglio il tempo non va mai sprecato. Lontani dalle “notti bianche”, i residenti hanno riscoperto col tempo il piacere della condivisione a “chilometro zero”: riprova ne è il successo dell’unico punto di ritrovo della via, il ristorante-pizzeria “Quick”, situato all’angolo con via Enzo Benedetto. Locale moderno, accattivante nel design e dotato di un ambiente informale reso rilassante dalla piacevole musica di sottofondo, spesso eseguita anche dal vivo. Il menu rivisita la tradizione culinaria mediterranea e romana, con piatti tra i quali il filetto bardato al lardo di Colonnata con salsa ai funghi porcini tartufata, oppure gli involtini di spigola ripieni di funghi porcini e zucchine. Vini selezionati e un servizio efficiente (“unico nel suo genere”, recita la brochure) coordinato dallo chef Gilberto Antonelli, fanno del “Quick” una location che dimostra come la Capitale abbia ancora da offrire in termini di qualità, anche al di fuori delle solite rotte turistiche. Non solo svago, comunque. Via Mario Broglio ne ha anche per chi avesse perso voglia o energie per godersi vita notturna e divertimenti: il tanto verde, infatti, le aiuole e addirittura un parco per l’addestramento dei cani costituiscono una valvola di sfogo per i più anziani e i bambini. Ma attenti alle buche: anche qui la grande piaga dell’Urbe ha attecchito, rendendo difficoltosa la vita a motocicli e carrozzine.

Annunci

5 thoughts on “#2

  1. #4 – The Oslo Review

  2. #30 – The Oslo Review

  3. #46 – The Oslo Review

  4. #53 – The Oslo Review

  5. #60 – The Oslo Review

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...